Preventivo Web Marketing

Richiedi un Preventivo Web Marketing

[bestwebsoft_contact_form]
 

Per ricevere un preventivo Web Marketing compila il modulo di richiesta.

Preventivo Web Marketing? Come effettuare una richiesta per il proprio sito web

Nel contesto economico attuale, diventa sempre più difficile per un’azienda fare a meno del web marketing, cioè il marketing che sfrutta il web per farsi conoscere, far nascere e crescere i rapporti commerciali, studiare il mercato e attirare nuovi clienti. Dalla promozione alla pubblicità, dall’assistenza ai clienti alla diffusione di contenuti, sono numerose le attività che rientrano in questo settore: quello che conta è presidiare il canale web in maniera costante e puntuale.

Risulta evidente, pertanto, l’importanza di affidarsi a un’agenzia web seria e affidabile, che sia in grado di soddisfare tutte le esigenze commerciali e promozionali e al tempo stesso che fornisca spunti e idee nuove: e se il costo web marketing inizialmente potrà apparire alto, in realtà non bisogna preoccuparsi, perché si tratta di un investimento che sarà ripagato già sul breve termine, e che si manterrà vantaggioso sul medio e sul lungo periodo, continuando a dare frutti e a ripagare gli sforzi.

Chiaramente, il web marketing non sostituisce in toto le analisi di mercato off line, né prende completamente il posto delle strategie di vendita e delle tecniche di promozione tradizionali: semplicemente, si affianca ad esse, creando una sorta di percorso parallelo che può portare risultati decisamente vantaggiosi. È sufficiente pensare ai tanti negozi virtuali (i cosiddetti on line store) per accorgersi di come il prezzo web marketing possa garantire ritorni immediati: attraverso il commercio elettronico, infatti, si può capire subito se una strategia promozionale è vincente o no.

Conoscere il giusto costo web marketing prima di ogni strategia di posizionamento è fondamentale

Gli strumenti a disposizione da questo punto di vista sono molteplici: per esempio, il social media marketing prevede di aumentare la visibilità di un’attività sugli aggregatori 2.0, nelle comunità virtuali e, soprattutto, sui social network, come Facebook, Twitter, Instagram, e così via. La gestione dei rapporti on line con i clienti e con i potenziali clienti è, d’altra parte, fondamentale, ma non si tratta solo di questo: quando si parla di web marketing applicato ai social, infatti, si fa riferimento anche alla Social Media Optimization, cioè all’ottimizzazione delle pagine web creata per i social.

Insomma, lo scopo primario è quello di instaurare delle relazioni e delle vere e proprie conversazioni con gli utenti dei social, con l’obiettivo che si trasformino in consumatori: quello che si viene a instaurare è un rapporto di uno a uno tra il destinatario e il mittente. Da questo punto di vista, non può essere sottovalutata l’importanza di Youtube, e più in generale delle piattaforme che permettono agli utenti di caricare video (come fa lo stesso Facebook): la diffusione di filmati, infatti, è molto efficace nell’ambito del web marketing, specialmente se si ricorre al cosiddetto marketing virale, tramite la pubblicazione di contenuti curiosi, divertenti, interessanti o particolari che si possano diffondere attraverso la generazione di hype o più semplicemente con il più tradizionale passaparola spontaneo che gli stessi utenti producono.

Insomma, il modo migliore per farsi conoscere, al di là di tutte le pubblicità, è quello di produrre contenuti interessanti. E un preventivo web marketing non può non tenerne conto: che si tratti di realizzare dei veri e propri video, o più semplicemente di scrivere dei testi da pubblicare come guest post, o ancora di creare delle news per il blog aziendale, quello che conta è la qualità, che viene sempre premiata dal pubblico.

Chiedere molti preventivi web marketing, non è una buona abitudine. Meglio pochi ma buoni

Come si può vedere, il ricorso al web marketing è motivato da tante ragioni. Per esempio, il fatto che i risultati possano essere misurati subito, all’istante, e verificati nell’immediatezza. Potrebbe sembrare strano pensare che le campagne pubblicitarie che si svolgono sui media tradizionali, tra giornali, radio e tv, non sono misurabili (strano, considerata la quantità di denaro che viene investita in questa attività): invece è proprio così.

Su Internet, tutto questo non accade: ci sono strumenti di valutazione mirati e precisi, e non ci si deve affidare a generici sondaggi su campioni (chissà quanto rappresentativi) della popolazione o a freddi calcoli sui tassi di aumento delle vendite (con un rapporto causa-effetto molto forzato).

Il principale di questi strumenti di valutazione mirati e precisi è, naturalmente, Google Analytics, che permette ogni giorno di tenere sotto controllo i percorsi compiuti dagli utenti in un sito, il numero di visite uniche, le varie tempistiche (per quanto tempo sta un utente su una pagina: se vi sta un minuto, vuol dire che quella pagina è effettivamente utile e ha qualcosa da comunicare; se vi sta cinque secondi, vuol dire che quella pagina ha fallito il proprio obiettivo) e più in generale tutti i dati statistici che permettono di stabilire il cosiddetto Roi, cioè il Return of Investment.

Per il posizionamento organico su Google i costi web marketing possono essere anche elevati

È anche per questo motivo che con i preventivi web marketing non ci si può sbagliare: i rendimenti delle campagne promozionali su Internet e degli strumenti impiegati per completarle sono misurabili con la massima precisione, e soprattutto costantemente, ogni giorno. In questo modo, un’agenzia web (o un professionista della comunicazione web) ha un riscontro immediato del proprio lavoro, capisce quali sono i punti di forza e quali sono i punti deboli, ottimizza l’efficienza dei suoi interventi e stabilizza ogni modifica.

Un altro aspetto che non può essere sottovalutato è il fatto che grazie al web marketing e agli strumenti di monitoraggio dei siti è possibile tracciare la provenienza geografica di chi visita un sito: in questo modo, si ha anche l’opportunità di variare le campagne pubblicitarie a seconda delle diverse zone geografiche. Tra gli altri fattori positivi che rendono consigliabile il ricorso al web marketing va considerato il fatto che un sito web è sempre on line, e quindi sempre a disposizione: può essere raggiunto in qualunque momento e consultato sempre.

È evidente, pertanto, la differenza con uno spot in onda in radio o in televisione, ma anche con una pubblicità pubblicata su un quotidiano o su una rivista, che viceversa hanno poco tempo per catturare l’audience. È anche per questo che il web marketing è non invasivo, a differenza dei tradizionali messaggi pubblicitari, che – banalmente – non sono richiesti. La differenza tra “push” e “pull” è evidente e importante, perché in televisione uno spot nel bel mezzo di una partita di calcio o di un film può essere ritenuto fastidioso, intrusivo o addirittura irritante, avendo l’effetto contrario a quello sperato, cioè di far calare l’efficacia del messaggio.

Ogni preventivo web marketing può variare in base al target del sito ed al settore/competizione

Ovviamente, nella valutazione dei prezzi web marketing, si deve tenere conto della qualità dei contenuti prodotti. Per esempio, quando ci si dedica alla Seo (acronimo che sta per Search Engine Optimization, cioè ottimizzazione per i motori di ricerca, e che indica l’insieme di strategie che vengono adottate per fare sì che un sito compaia nei primi risultati di ricerca degli utenti), spesso si tende a riempire le pagine di un sito con le parole chiave tramite le quali si vuole essere raggiunti, nella speranza che ciò sia sufficiente per conseguire l’obiettivo desiderato.

Non c’è niente di più sbagliato, perché Google ormai è diventato così “bravo” da sapere riconoscere anche la qualità di un testo. Infarcire di keyword una pagina senza comunicare niente all’utente è quanto di più errato si possa fare; occorre, invece, trasmettere delle informazioni chiare ed effettivamente utili per gli utenti: e, per fare ciò, è indispensabile fare riferimento a dei copywriter professionali e affidabili, che siano competenti a proposito dell’argomento di cui trattano e che sappiano scrivere rispettando standard di qualità elevati.

In generale, le attività attraverso cui il web marketing può essere gestito oggi sono molteplici: oltre alla Seo, cioè all’ottimizzazione, sono fondamentali anche le campagne banner, il posizionamento, la Sem (cioè il marketing dei motori di ricerca), i programmi di affiliazione e il pay per click. In generale, può essere considerato parte del web marketing tutto quello che contribuisce al ritorno sull’investimento.

I prezzi web marketing sono variabili ed è opportuno pianificare prima una strategia di posizionamento

L’affiliate marketing, per esempio, si basa su un accordo commerciale che viene stipulato tra tre soggetti: la piattaforma di affiliazione, l’inserzionista (noto anche come merchant) e l’affiliato (noto anche come publisher). L’inserzionista è il soggetto che intraprende un piano di affiliazione al fine di poter contare su affiliati che lo aiutino a pubblicizzare on line il proprio business; l’affiliato, d’altro canto, iscrive il proprio portale (o, più in generale, il proprio sito o la propria web property) partecipando al programma e inserendo il codice javascript all’interno del quale saranno presenti le inserzioni; la piattaforma di affiliazione, infine, è quella che offre la tecnologia e il know-how per svolgere ogni azione in maniera ottimale, dallo scambio di materiale pubblicitario alla gestione dei pagamenti.

Il marketing di affiliazione si basa sul fatto che l’affiliato svolge attività di promozione (Sem o Seo) per aumentare il traffico sul proprio sito, così da promuovere sia i propri contenuti che le inserzioni dell’inserzionista. I programmi di affiliazione rappresentano solo una “porzione” del web marketing poiché i compensi vengono ricevuti solo dopo che sul sito dell’affiliato viene effettuata una certa azione: si parla, nello specifico, di Cost per Order (abbreviato in Cpo) e di Cost per Action (abbreviato in Cpa).

Ecco, quindi, che i costi web marketing comprendono una grande varietà di soluzioni e di pratiche, ognuna delle quali mirata a un fine ben preciso. Per fare sì che la campagna abbia successo, ovviamente, è indispensabile stilare prima un piano, individuando con previsione quali sono gli obiettivi che si desiderano raggiungere e, quindi, qual è il target a cui si mira, cioè la fascia di audience a cui si punta.

Un sito “vivo” è sinonimo di qualità. La frequenza d’aggiornamento di un sito internet

Se si possiede un sito che vende dentiere, chiaramente, si dovrà impostare la propria campagna in direzione di un pubblico prevalentemente anziano; se si possiede un e-commerce di prodotti cosmetici, invece, si dovrà impostare la propria campagna in direzione di un pubblico prevalentemente femminile; e così via. Il piano di web marketing, poi, deve tenere conto anche delle tempistiche e delle modalità con le quali si vuole creare e sviluppare la strategia, sempre a partire dalla definizione del budget che si è disposti a investire.

Infine, è bene valutare con attenzione sia gli strumenti da usare per monitorare i risultati, sia le opportunità e gli eventuali rischi in cui si potrebbe incappare. In questo scenario, per esempio, non si può fare a meno di tenere conto della concorrenza. Quello che viene definito come benchmarking competitivo, e che è in parole semplici l’analisi dei concorrenti, è fondamentale non solo per cogliere spunti e idee, ma anche per evitare plagi palesi e soprattutto per impedire che ci si vada a “sovrapporre” completamente a un’azienda o a un sito dello stesso settore.

L’analisi di benchmarking è indispensabile per il web marketing perché consente di individuare con chiarezza i concorrenti che sul web hanno una maggiore visibilità, prendendone in esame i loro punti di forza e i loro punti deboli, e al tempo stesso per andare ad agire su quelle aree tematiche che nei motori di ricerca hanno poca visibilità.

In conclusione il prezzo web marketing è variabile in base alla concorrenza su Google

Al tempo stesso, questa analisi offre la possibilità di conoscere con chiarezza quali sono i competitor sul mercato e al tempo stesso di decidere quali modifiche effettuare al fine di migliorare il ranking (cioè aumentare la visibilità nei motori di ricerca). Altrettanto importante è la valutazione dell’insieme di azioni che un utente è chiamato a svolgere sul sito: che si tratti di iscriversi a una newsletter o di compiere un acquisto, è fondamentale che egli sia assistito in ogni procedura, ma soprattutto che possa agire e interagire nel modo più semplice e intuitivo possibile.

Ecco perché la progettazione (o la riprogettazione) di un sito è un’attività elaborata, che non può prescindere dal ricorso a professionisti qualificati e a esperti del settore, sia per la classificazione, la creazione, l’organizzazione e la raccolta dei contenuti testuali, sia per la progettazione dell’interfaccia di navigazione e del layout grafico. Oltre che, naturalmente, per l’ottimizzazione: dai titoli delle pagine web alla scelta delle parole chiave, dalla registrazione sulle directory all’ottimizzazione dei metatag, sono numerosi gli aspetti di cui ci si deve occupare, tenendo sempre in considerazione che ci si rivolge – in questo ambito – a due target differenti, gli spider dei motori di ricerca e gli utenti.

Ognuno di questi target va curato, per fare sì che il proprio sito ottenga i risultati sperati e, soprattutto, li mantenga nel tempo.